Regione Lombardia logo
Riprendiamo il controllo della nostra vita – Seconda parte

Data di pubblicazione

Chi non ha mai fretta trova il tempo per tutto. M. Bulgakov

Nell’articolo precedente abbiamo introdotto l’argomento della gestione del tempo ipotizzando di mettere il nostro “tutto” al centro dell’argomentazione e valutando in maniera chiara cosa significa a fine giornata dire: oggi non sono riuscito a fare “tutto”!

Per avere chiarezza sulle attività da fare racchiuse nella nostra immagine di “tutto” dobbiamo fare dei distinguo.

Per poter scegliere come gestire le attività bisogna ragionare su due dimensioni: urgenza e importanza. Le attività urgenti sono quelle che richiedono attenzione o azione immediata. Sono attività con una scadenza temporale vicina – se il telefono squilla o rispondi subito oppure chi chiama mette giù.

Queste due dimensioni non sono correlate. Solitamente siamo abituati a pensare che ‘urgenza = importanza’ ma non è così. Spesso molte attività urgenti sono poco importanti, come ad esempio rispondere a mail, messaggi o telefonate. Non è detto che si tratti di questioni importanti per il tuo lavoro.

Se non gestisci il TUO tempo diventi letteralmente “schiavo del tempo”.

Per la maggior parte infatti la giornata è vissuta come il susseguirsi di urgenze a cui far fronte, accumulando una quantità sempre maggiore di stress tralasciando tutte quelle cose che ritengono davvero importanti per il proprio benessere.

Molto spesso, quando si parla di gestione del tempo, si immaginano sistemi complicati di stesura di liste di cose da fare, stile ”manager anni ‘80”. Questo non ti aiuta a fare meglio, anzi molto spesso si ottiene un effetto paradossale per il quale aumenta il livello di ansia e si perde il controllo sulle proprie priorità.

I nostri coach certificati e specializzati utilizzano metodologie e strumenti facili e intuitivi che provengono soprattutto dalle scuole di programmazione neuro linguistica. Quindi abbiamo trasformato le vecchie lezioni sulla gestione del tempo in vero e proprio “Time Management”

Secondo Stephen Covey, autore de Le sette regole per avere successo, le aree cruciali nella gestione del tempo sono tre: fissare le priorità, organizzare le attività coerentemente alle priorità e l’autodisciplina.

Se in ambito formativo questo è un problema che affligge molti manager per i quali una cattiva organizzazione temporale è causa primaria di fallimento, in realtà è un problema che permea la vita lavorativa e non.

Il Time Management consiste in un cambiamento di mentalità che porta a riflettere prima di agire, programmare le proprie ‘azioni’ e affrontarle una alla volta fino al raggiungimento degli obiettivi. In tal senso può essere considerata una competenza trasversale che interessa tutti coloro che lavorano per scadenze o che sono coinvolti in più attività (manager, studenti, madri lavoratrici, ecc).

Antheagroup ha come mission l’innovazione e il cambiamento ma senza mai dimenticare che al centro di ogni cambiamento ci sono le Persone che non sono solo lavoratori o lavoratrici ma sono anche fatti di vita privata.

Un uomo che osa sprecare anche solo un’ora del suo tempo non ha scoperto il valore della vita. C.Darwi

Contenuti in evidenza

Approfondimenti
Mirko Scigliano

Age Management

Le differenze generazionali sono visibili ovunque e in qualsiasi contesto: nei rapporti genitori figli, nei modi di vestire, pensare, nei modi di comportarsi. Ciò che

Fondi
sbertani

Formazione Continua Fase VI – Regione Lombardia

Regione Lombardia attraverso il Catalogo Formazione continua propone una serie di interventi formativi, progettati dagli Enti di formazione accreditati, dedicati allo sviluppo del capitale umano delle imprese

Eventi
sbertani

Percorsi esperienziali outdoor

Anthea Group è lieta di presentare i PERCORSI ESPERIENZIALI OUTDOOR. In collaborazione con l’Hotel Milano Alpen Resort Meeting & SPA – Castione della Presolana BG, proponiamo